Info Sport | Milan News: Galliani Milan a 360 gradi ‘Nesta rischia la carriera’

Milan News: Galliani Milan a 360 gradi ‘Nesta rischia la carriera’

 

 

Dalle pagine di Sportmediaset parla l’AD del Milan Adriano Galliani un intervista a 360 gradi mercato, infortuni, futuro ecc… 

 

Milan Galliani Dispiaciuto.jpgCannavaro non arriverà. E’ del Real e certamente non può arrivare al Milan a gennaio”. Così l’ad rossonero Galliani smentisce le ultime voci di mercato sul capitano azzurro. Ma rimane il bisogno di un difensore, perché Thiago Silva sarà utilizzabile solo da luglio: “Vediamo se riusciremo a trovare un giocatore che possa fare il terzino sinistro e il centrale”. E Nesta? “Presto sapremo se potrà continuare a giocare ad alti livelli”.

IL CAMPIONATO: L’assalto all’Inter, Beckham e Nesta. Il 2009 che tra poco inizierà si preannuncia pieno di sorprese per il Milan e Adriano Galliani non può che sperare che siano positive. Il vice presidente e amministratore delegato dall’inizio della stagione va ripetendo che la squadra di Ancelotti ha l’obbligo di vincere lo scudetto e non ha cambiato idea nemmeno adesso che l’Inter capolista è lontana 9 punti. “C’è un precedente illuminante in proposito – ha detto Galliani a Radio Radio -. L’Inter aveva 11 punti di vantaggio sulla Roma a febbraio e la Roma a 45′ dalla fine del campionato aveva vinto lo scudetto. Noi, la Juve e la Fiorentina possiamo sperare di agganciare l’Inter”.  A maggiore ragione il Milan, che secondo Galliani ha “un organico senza uguali al mondo”, anche se deve imparare ad essere meno sprecona con le piccole.

 

 

 

BACKHAM E NESTA: Chissà se l’avvento di Beckham, seppur per tre mesi, aiuterà Maldini e compagni ad essere più cattivi: “Da lui mi aspetto che renda ancora più spettacolare questa squadra. Si possono creare centrocampi piu’ fisici dei nostri ma non si possono creare centrocampi che quando stanno bene giochino meglio del nostro. Un giorno mi piacerebbe vedere Beckham, Pirlo, Seedorf, Kakà, Ronaldinho e Pato, poi qualcuno ci penserà a difendere”. A metà gennaio, poi, tornerà Nesta dagli States: “Il giocatore sta migliorando ma bisogna fare il saltino finale. Continuerà la sua riabilitazione a Miami fino a metà gennaio, poi tornerà e sarà la volta decisiva per sapere se potrà continuare o meno a giocare a pallone ad alti livelli”.

AMBROSINI: A giugno, invece, si capirà qualcosa di piu’ del destino di Ambrosini (che chiede il prolungamento del contratto in scadenza tra un anno e mezzo) e dell’eventuale ingaggio (stavolta definitivo) di Beckham: “Ambrosini ha un contratto per quest’anno e per quello venturo, quando avrà 33 anni valuteremo cosa fare. Beckham? Se riuscisse a liberarsi e ci dicesse certe cose valuteremmo molto bene l’eventualità ma al momento non mi sembra ipotizzabile. Mi sembra più facile che arrivi di nuovo il prossimo gennaio per rimanerci. So che si impegnerà al massimo qui ma noi con il Galaxy più del prestito temporaneo non siamo riusciti ad ottenere. Solo lui può rescindere tutti i rapporti pubblicitari e sportivi che ha negli Stati Uniti”.

 

FUTURO E TECNOLOGIA: Possibile che lo Spice Boy esordisca già contro la Roma, l’11 gennaio: “E’ una tappa importante, penso che la Roma abbia un organico in grado di entrare tra le prime quattro e il Milan cercherà di tenerla lontana, perché una Roma che vince con noi e con la Samp rientra nella corsa per i primi quattro posti. Quindi, grande simpatia per la Roma ma cercheremo di non perdere”. Galliani ha anche voluto smentire la tesi secondo cui il Milan sarebbe una squadra ‘vecchia’: “Sembriamo vecchi perché gioca Maldini e qualche altro difensore ma fra un anno l’età media del Milan sarà inferiore a quella di Inter e Juve e ora è solo di un anno superiore perché c’è quel gran campione di Maldini”. Finale sulla possibilità di inserire l’istant replay: “Direi di sì, sono favorevole alla tecnologia”.

 

 

 

Info Sport | Milan News: Galliani Milan a 360 gradi ‘Nesta rischia la carriera’ultima modifica: 2008-12-26T19:08:00+01:00da sportblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento