Serie B: Risultati e Classifica 42.ma Giornata (30-05-2009)

Serie B tutti i risultati e la classifica aggiornata dopo la 42.ma giornata del campionato di calcio di serie b.

Serie B Risultati e Classifica Aggiornata.jpg

Scarica velocemente Film, Musica, Video, Mp3, Foto e Giochi alla velocità della Luce Clicca Qui!

Ultimi verdetti in serie B: Grosseto ai playoff con Empoli, Livorno e Brescia, Pisa in Lega Pro e Ancona e Rimini ai playout. Erano gia’ in serie A Bari e Parma, mentre la retrocessione era gia’ matematica prima dell’ultima giornata per Avellino e Treviso.

Quattro goal al Treviso e il Bari chiude in testa la serie B con una grande festa al San Nicola. Al secondo posto ma ugualmente promosso in A il Parma, fermato sul 2-2 dal Sassuolo, che fino a 10′ dal termine sperava nei playoff. In corsa per la promozione, invece, restano il Livorno che vince ad Ascoli e chiude 3°, il Brescia 4°, l’Empoli 5° e il Grosseto, vittorioso in rimonta sul Frosinone. Ai playoff, dunque, le sfide Brescia-Empoli e Livorno-Grosseto. In coda, dopo Treviso e Avellino, retrocede anche il Pisa: proprio il Brescia, a tempo scaduto, lo condanna con un gol di Zambrella. L’Ancona, nonostante il 4-3 con l’Albinoleffe, sfiderà il Rimini (sconfitto dal Cittadella) ai playout.

Tutti i Risultati della 42.ma Giornata di Serie B

ASCOLI-LIVORNO 2-2 — L’esordio di Ruotolo al posto di Acori coincide il ritorno di Diamanti, ma non del bel gioco. Ascoli con Ciani unica punta. Parte bene il Livorno, poi crescono i padroni di casa. Al 36′ segna Luci ma Dondarini annulla per un contatto in area certamente non falloso. Ancora Ascoli: schema Belingheri-Giallombardo e De Lucia si supera per evitare il gol. Salta la contemporaneità con gli altri campi perché l’inizio della ripresa è ritardato da un problema alla rete della porta difesa da De Lucia. Quando si ricomincia, segna l’Ascoli con Belingheri. Dura poco, perché al 10′ Diamanti prende la mira e fa un gol dei suoi. Ma il Livorno non c’è e va di nuovo sotto alla mezz’ora, punito da Soncin. Tavano non ci sta e segna subito il 2-2, pescato da Diamanti.

PISA-BRESCIA 0-0 — Non c’è Possanzini, diffidato e risparmiato per i playoff. Primo brivido all’11’, punizione di Baronio e Cejas deve distendersi per mettere in angolo. Gli ospiti al 20′ rimangono senza Taddei, al suo posto Zambelli. Il Pisa è pressing e poco più. Problemi fisici per Gasparetto ma l’attaccante stringe i denti e resta in campo. I padroni di casa forzano ma il Brescia, anche grazie a un attento Arcari, non rischia quasi mai.

AVELLINO-EMPOLI 0-1 — In uno stadio deserto (Avellino già retrocesso), prima chance per l’Empoli con Corvia al 13′, ma l’attaccante è in fuorigioco. Ancora Corvia al 15′, Gragnaniello mette in angolo. Stessa musica nella ripresa: ci prova subito Lodi, ma da buona posizione il centrocampista calcia alto. Entra Saudati e al primo pallone toccato, l’attaccante non sbaglia. Il colpo di tacco alla mezz’ora vale il terzo, incredibile posto.

GROSSETO-FROSINONE 2-1 — Brutto Grosseto. alla mezz’ora Pichlmann è solo in area ma controlla male e l’azione sfuma tra i fischi del pubblico preoccupato per il doppio vantaggio del Sassuolo sul Parma. Al 35′ Eder va giù in area del Grosseto, sembra rigore ma Russo fa proseguire. Il gelo passa al 39′, con la punizione pennellata da Cordova. Risponde Eder, sempre su punizione, al 42′: Polito para in due tempi. Il Frosinone, però, non molla e nel secondo tempo pareggia subito con Scarlato. Su Grosseto cala il silenzio, mentre gli ospiti continuano incredibilmente a fare la partita, soprattutto con Eder. Al 20′ traversa di Lazzari, Pichlmann deve solo spingere in porta la ribattuta e invece manda alto. Al 33′ Bonanni a tu per tu con Chiodini spreca. E allora ci pensa Cordova: è il 37′, il centrocampista prende la mira e al volo non sbaglia.

SASSUOLO-PARMA 2-1 — Grande occasione per Reginaldo in avvio, poi segna Paloschi che non è in fuorigioco, ma il fischietto Valeri annulla. Al quarto d’ora, punizione di Leon e palla sulla traversa. Ma il Sassuolo c’è: al 23′ Noselli è solo in area e di testa non sbaglia. Padroni di casa virtualmente ai playoff. Lo stesso Noselli pennella per Martinetti che al 28′ raddoppia. Non c’è sosta, perché al 30′ Antonelli va giù al limite dell’area e dal dischetto accorcia Leon. Al 47′ segna ancora Paloschi, e Valeri di nuovo annulla. Ripresa e subito palo del Parma. Al 15′ girata di Paloschi, Bressan controlla con qualche difficoltà.

TRIESTINA-MODENA 0-0 — Triestina più decisa, al 15′ ci prova Testini e Castelli mette in angolo. Poi la clamorosa occasione per Bruno all’ultimo secondo del primo tempo: Biabiany scarica per l’attaccante che da due passi e a porta vuota manda incredibilmente fuori. Si ricomincia e Pinardi va giù in area della Triestina ma il contatto con Cacciatore è quantomeno dubbio. Lo stesso Pinardi sul dischetto, Agazzi fa il miracolo e para. Altro miracolo al 15′ sul tiro di Bruno. L’attaccante al 30′ si divora il vantaggio tutto solo in area. Al 33′ ci prova anche Catellani ma Agazzi è un muro. Tanto forcing paga al 39′: segna Pinardi, il Modena è salvo.

ALBINOLEFFE-ANCONA 3-4 — La rete di testa segnata da Ruopolo al 25′ non basta nemmeno a illudere. Ancona vicino al pari nel finale di primo tempo con Colacone, ma Coser para. Nella ripresa subito palo di Cissè, poi Mastronunzio manda alto da buona posizione. E’ l’ultima chance, perché 2′ più tardi Perico raddoppia. Colacone accorcia subito, Surraco sfiora il 2-2 poi Cissè fa il 3-1. Segna anche Mastronunzio, diciottesima rete in campionato. Lo segue De Falco per il 3-3. Mastronunzio , ancora lui, sfiora l’incredibile sorpasso. Che arriva nel finale con Rizzato. Ma non basta. Ancona retrocesso.

BARI-TREVISO 4-1 — Appena 3′ e Guberti dà il via alla festa di Bari. Capelli tinti di bianco e rosso per i giocatori, mentre Conte prima del fischio d’inizio fa il giro di campo per salutare i tifosi (un addio?). Pareggia Musetti al 14′ con una girata millimetrica sull’uscita di Gillet. Ma la coppia Barreto-Guberti colpisce ancora al 26′: doppietta per l’attaccante. Il 3-1 è di Caputo a inizio ripresa. Per festeggiare, riecco il trenino dei bei tempi. Tocca a Barreto chiudere la festa al 18′, con il gol sulla respinta del rigore parato.

CITTADELLA-RIMINI 2-0 — Pronti, via. Meggiorini dà l’illusione del gol ma Milone salva sulla linea. Dall’altra parte Docente calcia a porta vuota ma la palla esce d’un soffio. Che partenza! Ancora Docente al 14′, girata al volo e traversa piena! Ci prova anche Pagano, Pierobon vola. Il Cittadella ci crede va in gol a inizio ripresa con il veterano Carparelli. Raddoppia Meggiorini al 28′ per il 2-0 della tranquillità.

MANTOVA-SALERNITANA 1-1 — Godeas di testa al 14′ per il vantaggio del Mantova. Al 19′ Iunco evita Cristante e la butta sul palo. Alla mezz’ora pareggia Ganci, su assist di Iunco. Quinto gol nelle ultime tre partite. Il pari sta bene a entrambe.

VICENZA-PIACENZA 1-2 — Sfida tra due squadre salve e appaiate in vacanza. Siligardi colpisce un palo, poi basta vedere come al 38′ Frison (non) si oppone alla punizione-telefonata di Passoni. E’ il vantaggio del Piacenza. Passa un minuto e il giovane Rigoni pareggia il conto. Nella ripresa Forestieri sfiora subito il gol su un’indecisione di Maurantonio. Poi Passoni sigla la doppietta alla mezz’ora, ancora su punizione, ancora per un regalo di Frison. Non succede altro. Eugenio Bortolon, il tifoso biancorosso morto sabato scorso cadendo dagli spalti del Tardini di Parma, è stato ricordato prima dell’inizio della partita con una maglietta indossata dai giocatori con su scritto “Ciao Eugenio”. I biancorossi hanno poi iniziato la partita con il lutto al braccio.

Classifica Serie B 2008/09 Aggiornata

Serie B: Risultati e Classifica 42.ma Giornata (30-05-2009)ultima modifica: 2009-05-30T18:21:00+02:00da sportblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento