Brasile: Adriano esordio con Gol (Il ritorno dell’Imperatore)

Adriano comincia benissimo la sua nuova avventura nel Flamengo battezzando l’esordio con una rete. L’Imperatore ha segnato uno dei due gol con cui la squadra ha battuto per 2-1 l’Atletico Paranaense.

brasile adriano flamengo esordio con goal.jpg

Lucia è single, vuoi conoscere la tua anima gemella?

L’esordio dell’attaccante e’ avvenuto al quarto turno del campionato nazionale brasiliano giocato al Maracana’. Adriano, in campo con la maglia numero 29 rossonera, ha segnato all’inizio del secondo tempo deviando in porta, con un bel colpo di testa, il cross di Leo Moura.

Sulle spalle il numero 29, lo stesso di otto anni fa, quando lasciò il Brasile per approdare in Europa, e a fine gara quel sorriso e quella gioia che diceva di aver perso in Italia. Non solo Adriano è finalmente tornato in campo dopo un’assenza di più di due mesi, ma ha anche ripreso a fare il proprio lavoro: segnare. Un colpo di testa (decisivo nella vittoria per 2-1 del Flamengo sull’Atletico Paranaense) e 90 minuti in campo per l’ex attaccante nerazzurro, che pur mostrando una forma ancora precaria si è reso più volte pericolo in area avversaria ed è stato osannato dai 72 mila spettatori del Maracanà.

“Sarò molto teso, ma mia nonna lo sarà ancor di più, per questo voglio dedicarle il mio primo gol”, aveva detto ieri, e ha mantenuto la parola. Caricato dalla presenza sugli spalti della famiglia al completo, Adriano è stato accolto dal boato del Maracanà, che ha scandito il suo nome dal riscaldamento pre partita fino all’esplosione di gioia per il gol a inizio ripresa. Giusto 45 minuti per riprendere confidenza con il campo e scrollarsi di dosso l’emozione del debutto prima di tornare a esultare. Seppur in evidente ritardo di condizione (per lunghi tratti ha sostato a centro area in attesa di palle giocabili da parte dei compagni), l’Imperatore è andato più volte vicino al gol, impensierendo la retroguardia avversaria con la sola presenza.

Il Flamengo subito pericoloso al 3° con Leo Moura, che impensierisce il portiere avversario con un tiro rasoterra su passaggio di Juan. Adriano si mostra subito attivo, e al 6′ sfiora il gol dopo una deviazione su cross basso di Juan che termina di poco a lato alla destra di Vinicius. Due minuti dopo l’ex interista è ancora pericoloso, con un colpo di testa che l’estremo difensore riesce a deviare in tuffo con la punta delle dita. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al 14°, grazie a un autorete di Antonio Carlos, che interviene goffamente nel tentativo di anticipare l’ex attaccante interista. Sin dall’inizio padrone del gioco, il Flamengo fa girare il pallone con grande velocità, sfruttando le corsie laterali, dove Juan e Willians saltano ripetutamente i diretti avversari riuscendo spesso e volentieri ad arrivare sul fondo e crossare per Adriano, ancora insidioso al 34° su una palla che taglia l’area, ma Vinicius smorza nuovamente il suo urlo di gioia. Gioia che può sfogare liberamente a inizio ripresa quando, con un colpo di testa a centro area su cross di Leo Moura, Adriano mette il pallone alle spalle di Vinicius portando il Flamengo sul 2-0. Il raddoppio dell’imperatore da il definitivo slancio all’assedio del Flamengo, che con Juan, Emerson e Ibson va ripetutamente vicino al terzo gol davanti a uno stadio totalmente colorato di rossonero. Il rigore trasformato al 70 da Rafael Moura, che permette all’Atletico Paranaense di accorciare le distanze, è solo un barlume di reazione che non cambia l’andamento dell’incontro. Spinto dall’entusiasmo del gol, l’Imperatore sfiora ancora due volte la doppietta e si concede il lusso di un assist di tacco al compagno di reparto, Emerson, che però tarda a controllare e fa sfumare l’opportunità di chiudere l’incontro. L’ultima opportunità firmata Adriano arriva al 56°, ma il suo colpo di testa finisce di poco alto sulla traversa. “Per ricominciare una nuova vita avevo bisogno di tornare a casa, vicino alla mia famiglia, respirare l’aria di Rio”, aveva detto ieri Adriano, e oggi al Maracanà si nuovamente rivisto un Imperatore felice.

Brasile: Adriano esordio con Gol (Il ritorno dell’Imperatore)ultima modifica: 2009-06-01T02:35:00+02:00da sportblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento