Nuova Zelanda – Spagna 0-5: Confederations Cup 2009

La Spagna nell’esordio in Confederations Cup batte la Nuova Zelanda 5-0, più che una partita vera è sembrato un allenamento. Cinque i gol rifilati alla Nuova Zelanda, di cui tre di Torres. I campioni d’Europa in carica, grandi favoriti della vigilia per la vittoria nella manifestazione, mettono in cassaforte la gara gia’ dopo 25 minuti, quando tre gol di Fernando Torres e uno di Cesc Fabregas portano il risultato sul 4-0. A questo punto le furie rosse rallentano, ma riescono a segnare ancora con Villa dopo 4 minuti nella ripresa.

nuova zelanda - spagna confederations cup.jpg

Praticamente un allenamento per le Furie Rosse che – prive delle due stelle Iniesta e Senna – superano facilmente i neozelandesi. Un super Fernando Torres al 6′ del primo tempo porta in vantaggio la Nazionale iberica con un tiro al volo. Raddoppia al 14′ con un tiro angolatissimo e tre minuti dopo arriva anche la tripletta personale, con un anticipo di testa. Al 24′ anche Fabregas finisce sul taccuino dei marcatori dopo un ottimo scambio con Capdevila.

La Nuova Zelanda è completamente frastornata e non riesce a costruire nulla di offensivo fino al 38′, quando Killen ci prova con un colpo di testa su cui Casillas si fa trovare attento e al 43′, con una bella punizione di Mulligan che viene deviata a lato.

Nella ripresa gli iberici trovano subito il quinto gol con David Villa, che sfrutta un errore madornale del centrale difensivo avversario. Poi la partita si spegne un po’: la Nuova Zelanda sembra riuscire a trovare le misure per contenere le folate offensive delle Furie Rosse, creando anche qualche occasione pericolosa, prima con Killen e poi con Bertos, ma in entrambi i casi Casillas si fa trovare pronto. C’è tempo anche per una piccola protesta di Villa, fermato dalla terna arbitrale sul filo del fuorigioco: l’attaccante iberico avrebbe avuto davanti a sé ampi spazi per provare a trovare il sesto gol e da vero goleador si è lamentato della decisione che gli ha impedito il tentativo di doppietta personale.

La Spagna ha messo in mostra qualità nei passaggi, nelle sovrapposizioni, nel possesso palla, giocando quasi per tutto l’incontro a livelli altissimi e divertendosi pure. Di contro la Nuova Zelanda si è forse illusa sulle sue vere capacità dopo i tre gol messi a segno contro gli Azzurri in amichevole.

NUOVA ZELANDA-SPAGNA 0-5
Nuova Zelanda (4-4-2): Moss; Mulligan, Vicelich, Boyens, Lochhead; Bertos, Brown, Brockie (26′ pt Christie), Elliott; Smeltz (30′ st James), Killen (39′ st Bright). All.: Herbert (A disposizione: Oughton, Paston, Old, Barron, Sigmund, Wood, Scott, Smith)
Spagna (4-4-2): Casillas; Ramos (8′ st Arbeloa), Puyol, Albiol, Capdevila; Fabregas, Xabi Alonso, Xavi (8′ st Cazorla), Riera; Torres (24′ st D. Silva), Villa. All.: Del Bosque (A disposizione: Marchena, Reina, Busquets, Gonzalez Guiza, Lopez, Piqué, Llorente, Mata, Pablo Hernandez)
Arbitro: Bonaventure Coffi Codja
Marcatori: 6′ pt, 14′ pt e 17′ pt Torres (S), 24′ pt Fabregas (S), 2′ st Villa (S)
Ammoniti:
Espulsi:

Nuova Zelanda – Spagna 0-5: Confederations Cup 2009ultima modifica: 2009-06-14T23:00:55+02:00da sportblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento